metodo-bowen_news

Workshop H3 Accelerated Learning e metodo Bowen


Quest’estate dal 4 al 7 Settembre preparati a  migliorare le tue  prestazioni atletiche, imparare a gestire lo stress, aumentare le tue facoltà cognitive e il tuo benessere psicofisico, con due workshop interamente dedicati alla nuova innovativa metodologia H3 Accelerate Learning.

E quale scenario migliore della natura incontaminata di Cortina per migliorare se stessi? L’workshop si svolgerà presso il Faloria Mountain Spa Resort e, a seconda delle condizioni climatiche, una parte del programma potrà essere svolto all’aperto e in alta montagna, per godere a pieno della splendida location. Per tutti i partecipanti del corso sarà possibile usufruire della SPA del resort, completando il lavoro fatto con la responsabile del corso e ricaricarsi di energie e nuova consapevolezza. Lo chef del ristorante del resort vi aspetterà con un delizioso brunch, durante la pausa pranzo, mentre alla sera sarete liberi di scegliere tra le buonissime proposte del giorno, con piatti dedicati alla cucina tradizionale, pesce e piatti vegetariani.

Informazioni dettagliate sull’offerta e prenotazioni sono disponibili qui

Sei curioso di sapere di conoscere meglio questo metodo? Ecco una piccola spiegazione del metodo da parte della Dott.ssa Silvia Toniato
Come si impara? Perché la rapidità di apprendimento dei bambini in età prescolare sembra ridursi con la crescita del bambino? Come è possibile che parlare, muoversi, distinguere e riconoscere gli elementi dell’ambiente circostante sembrino operazioni in media più semplici da eseguire che una divisione in colonna? Non sono, dal punto di vista cognitivo, operazioni più complesse? E perché i bambini sembrano imparare le lingue meglio degli adulti?

La risposta «si impara con il cervello, il cervello funziona progressivamente meno bene man mano che si procede con gli anni» è da rifiutare, semplicemente perché contraddice una nozione fondamentale e ben nota: la struttura e il funzionamento del cervello dipendono dagli stimoli periferici.

E dunque, come si impara? La risposta sembra essere: attraverso il corpo. L’interazione periferia-cervello-consapevolezza è complessa e, pur non essendo univocamente descritta, non è “cerebrocentrica”.

Su questa base e sulla base della mia esperienza di ricercatrice, di docente e di operatrice Bowen, mi sono chiesta se i metodi di apprendimento e di messa in opera delle facoltà cognitive attualmente diffusi assecondassero il funzionamento della macchina biologica per l’apprendimento e per l’elaborazione creativa che è il corpo umano, o non creassero piuttosto degli impedimenti. Mi è parso che per lo più creassero impedimenti. Ho dunque elaborato e cominciato ad applicare con alcuni colleghi H3AL, un metodo per veicolare l’apprendimento, l’utilizzo delle facoltà cognitive e delle abilità fisiche e il benessere psicofisico adoperando in modo adeguato gli strumenti che l’essere umano ha in dotazione. I risultati dell’applicazione sono sorprendenti e ben al di là delle nostre più rosee aspettative.

 

L’applicazione di H3AL è semplice e divertente, non è mnemonica, non induce (e anzi scioglie!) ansia e stress da prestazione e si svolge in pochi minuti una volta appresa (si apprende in tre giorni). La spiegazione del perché funziona così bene è invece più articolata, in parte suffragata da prove scientifiche (come ad esempio quelle che evidenziano effetti molto favorevoli sull’attività cerebrale) e in parte ancora da considerarsi un’ipotesi.

Se è vero che il cervello è il computer (ma non il programmatore!) del nostro corpo e che il sistema endocrino e il sistema nervoso regolano molte delle funzioni del nostro organismo, è anche vero che possediamo una struttura organica che si forma prima di quelle appena elencate e che presiede al loro buon funzionamento come al buon funzionamento del corpo e alla sua vitalità. Questa struttura, composta di acqua, zuccheri e proteine, si chiama Matrice Extracellulare e l’importanza che le attribuiamo è riconosciuta dalla medicina almeno dagli anni ’80. Sappiamo inoltre che, subito dopo la differenziazione tra le cellule che costituiranno l’embrione e quelle che diventeranno la sacca amniotica, l’embrione sviluppa le orecchie (entro la prima settimana, prima ancora di annidarsi nell’utero!) e la pelle, che sono formate e funzionanti quando il cervello ancora non c’è. Sembra ragionevole pensare che le orecchie e la pelle, fondamentali per l’esercizio delle facoltà cognitive, possano continuare a funzionare anche in modo indipendente dal cervello e siano capaci di strutturarlo, come facevano ai primi stadi della vita; ricordiamo inoltre che è provato che struttura e funzionamento del cervello dipendono dagli stimoli periferici.

H3AL agisce stimolando dolcemente in modo mirato la Matrice Extracellulare, la pelle e l’orecchio: si rivolge dunque alle strutture primarie che regolano organismo e percezione.

H3AL si avvale della tecnica Bowen, ne amplifica la portata e non ha controindicazioni.

La tecnica Bowen riporta la Matrice Extracellulare allo stato ottimale per la salute psicofisica, inducendo il corpo a ripristinare al meglio le proprie funzioni di autoriparazione. Per usare una metafora, possiamo considerare le parti del corpo come navi nel mare (essendo il mare la Matrice Extracellulare) e scegliere di considerarle come unità singole e indipendenti, oppure come un insieme di elementi che risentono del movimento dell’acqua (il quale dipende tanto dalle condizioni atmosferiche e dell’acqua stessa, quanto dal moto delle navi) – il Bowen ritiene che sia più semplice tenere le navi sulla giusta rotta se le si considera nel loro insieme e nel loro rapporto con l’acqua.

Per saper applicare H3AL su se stessi nell’ambito delle proprie attività, siano esse intellettive, sportive o ludiche , è sufficiente seguire uno dei nostri due workshop di tre giorni.

PROGRAMMA

4 settembre

17.00-19.30 presentazione e descrizione scientifica del metodo

5 settembre

9.00-12.30 sessione di pratica

pomeriggio libero per approfittare di spa e piscina, yoga od escursioni a piedi o in bicicletta

21.00-22.30

6 settembre

9.00-12.30 sessione di pratica

pomeriggio libero per approfittare di spa e piscina, yoga od escursioni a piedi o in bicicletta

21.00-22.30 considerazioni su alcuni aspetti della mente

7 settembre

9.30-12.00 sessione di pratica e chiusura del workshop pomeriggio libero e partenze

Guarda l’ offerta sul sito del Faloria Mountain Spa Resort!

Visita il sito www.h3al.it per saperne di più!

Foto di Ales Krivec

 

 

comments ( 0 )

*Leave a reply*